Evaporatore per Acido Formico Aspro-Novar-Form - scheda prodotto Feed Evaporatore per Acido Formico Aspro-Novar-FormEtnamiele.it

Articolo: Aspro

Descrizione:
Evaporatore per Acido Formico Aspro-Novar-Form

Prezzo:
10,90

Disponibilità: 48 pezzi.

Vuoi acquistare questo prodotto?
Descrizione dettagliata

 ASPRONOVAR e' un dosatore realizzato da aziende professionali Novaresi,e successivamente ceduto ad Aspromiele(Associazione Produttori Miele Piemonte),che ha curato le sperimentazioni,e oggi e' disponibile per tutto il settore apistico.

I COMPONENTI DELL'ASPRONOVAR

N.1 telaino da melario modificato,in legno,con scalatura sul listello di base per facilitare l'alloggiamento dei dosatori e inserti in acciaio inox per garantire la stabilita'.

N.3 dosatori,in plastica appositamente sagomati,della capacita' ognuno di 200 ml ciascuno.

N.3 stoppini in feltro,di lunghezza variabile a seconda delle necessita' (fino a 4 cm),costituenti la superfice evaporante per l'acido formico.

N.3 sottotappi,in plastica,a chiudere i dosatori,appositamente forati per permettere l'inserimento degli stoppini.

N.3 tappi,in plastica pesante,pensati per chiudere ermeticamente i dosatori durante il trasporto.

PUNTI DI FORZA DELL'ASPRONOVAR

  • Sicurezza per l'operatore sia in fase di riempimento (effettuabile in azienda) sia in fase di trasporto (mediante chiusura ermetica dei dosatori con i tappi);
  • posizionamento all'interno del nido,dove l'azione termoregola delle api garantisce un'evaporazione costante;
  • modulabile (in quanto in grado di ospitare fino a 600 ml di acido formico)in base alla forza delle colonie;
  • facilmente stoccabile in fase di non utilizzo.

Il prodotto utilizzato

I dati di seguito si riferiscono all'impiego dell'Aspronovar in combinazione all'Apifor 60 (p.a.acido formico diluito al 60%).

PER ALVEARI

  • 3 dosatori riempiti con 200 ml/cad;
  • stoppino lunghezza 3 cm
  • posizionamento esterno alle covate,prima di eventuali favi di scorta:
  • coprifavo rovesciato o melario vuoto a fare da camera d'aria:
  • inserimento di fondo in lamiera e porticine in posizione estiva.

PER NUCLEI

  • 3 dosatori riempiti con 100 ml/cad;
  • stoppino lunghezza 2 cm
  • posizionamento a contatto con parete di polistirolo/legno;

melariotto vuoto a fare da anticamera d'aria.

TEMPISTICHE DI TRATTAMENTO

  • tempi di permanenza all'interno dell'alveare/nucleo: da 14 a 21 giorni, a seconda della persistenza della caduta di varroa:
  • inizio trattamento estivo tampone: si consiglia,nel nord Italiana,non oltre la meta' di agosto,per garantire almeno 2 cicli di covata post trattamento,utili ai fini di un correttoinvernamento;
  • in situazioni di criticita':possibilita' di utilizzo anche durante la stagione produttiva,per abbassare il livello di infestazione;
  • l'eventuale presenza di formico residuo nei dosatori al termine del periodo di permanenza nell'alveare non pregiudica l'efficacia del trattamento.Cio' dipende dalle variazioni climatiche e di temperature del periodo.

PRECAUZIONI DELL'UTILIZZO DELL'ASPRONOVAR

L'acido formico e' pericoloso per l'operatore,pertanto si consiglia:

  • in fase di riempimento dei dosatori:utilizzare guanti,maschera,occhiali e abbigliamento in grado di proteggere da eventuali sversamenti e vapori:
  • in fase di trasporto :verificare la tenuta dei tappi e mantenere i dosatori in posizione verticale:
  • durante il trattamento :poiche' le api,per contrastare l'evaporazione del formico,tendono a propolizzare gli stoppini,si consiglia di verificare che la superficie evaporante sia libera da propoli ed eventualmente sostituire gli stoppini a meta' ciclo.
  • l'evaporazione del formico,seppur sufficientemente graduale e costante,puo' provocare un rallentamento e talvolta un parziale blocco delle deposizione della regina;
  • la regina,nella maggior parte dei casi,tende ad allontanarsi dal dosatore e a continuare la deposizione nella parte piu' lontana del nido:
  • i casi di orfanita' a fine trattamento sono sporadici e non significativamente superiori ad altri tipi di trattamento anti varroa a base di formico;
  • in caso di assenza di importazione durante il trattamento,puo' essere utile la somministrazione di nutrizione stimolante.

AVVERTENZE

L'evaporazione dell'acido formico varia con il variare della temperatura e della consistenza della famiglia.